David Cross in Italia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

David Cross in Italia

Messaggio  der todesking il Gio Mar 04, 2010 12:28 am

Un mio commento al recente concerto di David Cross a Pisa:

Sono passati più di 35 anni dal trittico Larks' Tongues in Aspic, Starless and Bible Black, Red, e non so cosa aspettarmi dal violinista che ha contribuito ha rendere storico il nome dei King Crimson, con la sua eleganza melodica, ma anche con i suoi deraglianti deliri rumorosi. Rimango sorpreso quindi di trovarmi di fronte una band di metal progressivo, con suoni compressi e potenti, batteria martellante e passaggi di doppia cassa, assoli alla velocità della luce. La sorpresa è positiva. Le canzoni hanno grande groove e melodicamente sono ineccepibili e coinvolgenti. Niente di originalissimo ma comunque molto efficace, suonato ovviamente in modo divino, ma mai freddo o distaccato, nè eccessivo. Il violino di Cross si innesta benissimo in questa matrice musicale, che comunque prende a piene mani anche dagli anni 70 crimsoniani, alternando momenti melodici di grande atmosfera, passaggi nervosi, e sfuriate metal. Dimostrazione dell'incredibile apertura mentale di questo ultra sessantenne, che continua a divertirsi sul palco, e a creare inusuali melodie. C'è tempo anche per una versione stravolta di Exiles, davvero riuscita nel suo alternare un intro degno degli Ozric Tentacles e alcuni passaggi che ricordano molto i Pink Floyd. Le canzoni della band convincono, soprattutto negli ottimi intrecci chitarra-violino, ma il compito di chiudere lo show è affidato all'immortale Starless, suonata piuttosto simile all'originale, anche se "metallizzata" e "squadrata" in alcuni passaggi. Risultato emozionante e convincente, per una delle canzoni migliori di tutti i tempi (senza esagerare!). Il bis è affidato ad una versione stravolta e decisamente metal di 21st Century Schizoid Man, carina ma a mio parere non eccelsa come le precedenti rivisitazioni proposte, oltre che non legata al periodo che Cross ha trascorso nella band di Fripp. E' comunque una chicca per i fans della band inglese (chissà se avranno apprezzato così tanto metallo?! Mah...dubito...) che ha segnato la storia del rock. Grande concerto
avatar
der todesking

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 29.01.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: David Cross in Italia

Messaggio  Nigel il Ven Mar 05, 2010 12:23 pm

Avevo deciso anch'io di andare a vederlo (una delle date è stata a Roma) ma poi alcuni commenti sulla lista kingcrimsonitalia mi hanno scoraggiato... in particolare, erano negativi i giudizi sul chitarrista, considerato troppo metallaro per suonare la musica dei King Crimson... comunque, magari la prossima volta ci faccio un salto, visto che Cross viene regolarmente in Italia.
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: David Cross in Italia

Messaggio  der todesking il Dom Mar 07, 2010 12:56 pm

Il chitarrista era molto metallaro. Ma infatti non suonavano canzoni dei King Crimson (a parte tre brani), ma brani loro. E l'impronta prog metal era evidentissima. Dipende dai gusti. A me son piaciuti. E i 3 brani crimsoniani sono stati molto interessanti. Exiles a mio parere straordinaria nella sua reinterpretazione, Starless un pò più squadrata e leggermente metallizzata ma comunque molto simile all'originale e quindi ottima, Schizoid Man niente di che, invece. Ma in definitiva un concerto molto interessante
avatar
der todesking

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 29.01.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: David Cross in Italia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum