Crimson ProjeKct in concerto a Firenze

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Crimson ProjeKct in concerto a Firenze

Messaggio  EruditeEyes il Ven Mar 21, 2014 5:51 pm

In effetti non sarebbe proprio da area "king crimson" pura però visti i pochi argomenti recenti...
A giorni, il 2 aprile, mi vedrò i Crimson Projekct a Firenze, al Viper. Per festeggiare al meglio la cosa mi sono pure preso i biglietti VIP...
A parte gli omaggi da fan (maglietta, poster...) non mi dispiace l'dea di assistere al sound check e di avere un breve incontro con i sei musicisti prima del concerto.
Ammetto anche che l'idea di farmi una foto con Belew o Tony Levin un po' mi emoziona...nonostante la mia non più tenera età !! Embarassed 
Sarà, prevedo, un concerto corposo, con una mezzora per il trio di Levin (MArkus Reuter, MAstellotto), una mezzora per Belew e i suoi (Tobias Ralph, Julie Slick) e poi 90 minuti di musica crimsoniana, dall'81 a oggi, per tutti e sei (double trio...). Spero in un'audience competente e corretta (anche se mancando il "re" qui non c'è la paranoia dei flash...).
A proposito di audience, nessuno degli iscritti al forum sarà presente?
avatar
EruditeEyes

Messaggi : 70
Data d'iscrizione : 19.11.08
Località : Siena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crimson ProjeKct in concerto a Firenze

Messaggio  Nigel il Lun Mar 31, 2014 5:10 pm

Io li vedrò il primo aprile (domani) a Roma.
Non sapevo di questi biglietti vip, facci sapere come sono i Crimson di persona!
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Projekct a Bologna

Messaggio  beppe il Lun Mar 31, 2014 10:45 pm

Visti ieri sera a Bologna!
Teatro quasi pieno. Repertorio incentrato sugli anni 80 (quasi tutto Discipline).
Oltre ai 3 Grandi mi è piaciuto molto Reuter. Belew forse un pò impreciso nel canto in alcune occasioni, ma grande allo strumento.Strepitoso Mastellotto una macchina da guerra.
Due salti negli anni 70 con Larks tongues in aspic II e Red.
In alcuni momenti con tutti i 6 forsennatamente a martellare un pò di suono in eccesso, ma in complesso un grande concerto.
Finale con tutto il pubblico in piedi e bis con Elephant talk e Thela hun ginjeet

beppe

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 31.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crimson ProjeKct in concerto a Firenze

Messaggio  Nigel il Mer Apr 02, 2014 11:15 am

Visti ieri sera all'auditorium di Roma.
Grande riscontro di pubblico, con la sala Sinopoli gremita in ogni ordine di posto.
Concerto molto energico, con gli strumenti ad un volume altissimo, ad un punto tale che, in diverse circostanze, hanno finito per sovrastare e coprire la voce di Belew, forse anche a causa di un'acustica non perfetta della sala.
La scaletta è stata incentrata soprattutto su Discipline (cinque brani) e THRAK (quattro brani). Nessun pezzo, invece, dal periodo post double-trio, mentre gli anni sessanta-settanta sono stati rappresentati da Larks' II, Red e, a sorpresa, In the Court of the Crimson King, quest'ultima appena accennata dal solo Belew, ma comunque capace di trascinare in coro l'intero auditorium.
Mi sono piaciute la sinergia e la potenza dei due batteristi, ben sfruttate soprattutto in Sleepless, Indiscipline e Red, rivisitate in chiave molto percussiva. Meno convincenti Larks' II, suonata dagli Stick Men, con Belew ad aggiungersi per l'assolo, e Matte Kudasai, eseguita dai soli Levin e Belew. In generale, per i miei gusti, direi che il gruppo ha funzionato meglio nella versione a sei elementi che in quelle ridotte.
Alcune curiosità: gli Stick Men hanno fatto un loro pezzo cantando il testo in italiano (pronuncia di Levin rivedibile), hanno eseguito una loro versione dell'Uccello di Fuoco di Stravinsky e sono andati a ripescare un brano, Breathless, da Exposure di Fripp. Nel complesso, ho trovato questo trio decisamente più interessante di quello di Belew, che invece non mi ha entusiasmato (a parte una bella rivisitazione di Neurotica).
In definitiva, un concerto piacevole anche se non proprio entusiasmante, in cui però alle mie orecchie è mancato quel qualcosa, nell'amalgama sonoro complessivo, che caratterizza e rende unica la musica dei King Crimson (Fripp?).
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crimson ProjeKct in concerto a Firenze

Messaggio  EruditeEyes il Gio Apr 03, 2014 4:29 pm

Anche io li ho visti ieri sera a Firenze.
Il concerto mi ha entusiasmato anche se devo dire sono stato molto influenzato dall'emozione provata prima con l'incontro con i musicisti dopo il soundcheck. Eravamo solo tre "vip" così abbiamo avuto tutte le posibilità di fare domande fare due chiacchiere con delle persone disponibili e cordiali (Reuter da buon tedesco è un po' serioso ma forse è timido...oltre che mostruosamente bravo), Levin, fra l'altro ama molto suonare in Italia.
Ho anche avuto modo di fare domande sulle varie accordature delle touch guitar di Reuter e Levin.
A Levin ho ricordato quando a Milano, nell'82 erano di supporto (!) ai Roxy Music e ed erano vestiti con dei completi ognuno di un colore diverso. L'aveva quasi rimosso...forse quella pensata fu un desiderio di Brian Ferry....
E con Mastellotto dell'ultima fuga, a Firenze, di Fripp dopo l'ennesimo flash (era quasi imbarazzoto il buon Pat...)
Ovviamente foto e autografi sono stati d'obbligo. Ma il massimo della libidine preconcerto l'ho raggiunto quando Pat MAstellotto mi ha cercato, poco prima di salire sul palco e mi fatto omaggio di un suo cd..... Shocked 

IL concerto dicevo...confermo molte delle impressioni che ha avuto Nigel, ma devo dire che l'audio era ottimo.
Certo, a volte si crea un certo muro sonoro, ma con una certa attenzione si riusciva a distinguere tutti. Anche il repertorio è stato quello citato per Bologna (hanno suonato mescolando le formazioni, non prima i due trii e poi il sestetto)
Come già ha detto Beppe, Mastellotto fantastico. Trascinannte (ma pure ironico) il suo duello di batteria con Ralph. Brava anceh la Slick, energica e rapidissima sulla tastiera (ha sempre usato il plettro).
In pratica è stato un concerto dei King Crimson, con maggiore tranquillità e leggerezza, vista l'assenza del "re". Reuter ne ha fatto le veci con grande capacità (sembrava che tutto quello che suonasse gli uscisse dalle mani con una facilità disarmante), ma pure Levin ha usato le corde più alte del suo stick...
Devo dire che Belew non ha ecceduto in istrionerie e anche la sua voce non ha mostrato defaillance.
Insomma io mi sono veramente divertito. I musicisti sono il top e i brani...li conosciamo. L'unica cosa che non mi ha convinto è stato il riff di chitarra di Thela hun ginjeet a cui, secondo il mio infimo parere, sembrava mancasse una nota, come una leggera zoppìa che ho percepito.

Credo che adesso, per un certo periodo di tempo, mi sarebbe molto difficile vedere qualunque altro gruppo suonare dal vivo....
avatar
EruditeEyes

Messaggi : 70
Data d'iscrizione : 19.11.08
Località : Siena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crimson ProjeKct in concerto a Firenze

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum