Pink Floyd

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Pink Floyd

Messaggio  Starless il Gio Mar 20, 2008 11:58 am

che dire di questa band?
La mia preferita assieme ai nostri King Crimson.
Grandi album come dark side, wish you were here son album grandosi.
Accostamenti o similitudini con i KC ne trovo sopratutto nel periodo prima di dark side.

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Giles il Mer Mar 26, 2008 1:25 pm

che dire, album come dark side of the moon e wish you were here parlano da soli
avatar
Giles

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 15.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  moonchild il Mer Mar 26, 2008 9:26 pm

i PF hanno dimostrato di essere i migliori non in un solo campo (come poteva essere l'hard rock per i led zeppelin o il synphonic per i genesis) ma in ogni angolo del rock
psichedelia (ASOS,the piper,),progressive (atom),rock normale (obscured,the wall)....in ogni genere hanno dimostrato il loror valore...(tralaltro sono stati nominati dall'hall of fame musicale 15° hard rock band della storia,quando si dedicarono all'hard rock solo casualmente)
per non parlare dei concept...TDSOTM,basta solo il nome... the wall,opera rock immensa...
barrett è il mio musicista preferito (anche dal punto di vista empatico Surprised ) ed il primo album floyd coniato praticamente da lui è fantastico...ma con lui leader non sarebbero durati molto sia musicalmente (le canzoni avrebbero cominciato a ripetersi restando solo in quel tipo di rock psichedelico) sia dal punto di vista della leadership (nel periodo post-barrett waters ha tenuto in mano i PF...wright e mason erano dei semplici musicisti a supporto di lui e di gilmour che il comando nella band,nonostante tutto,non ce l'ha mai avuto,se non dopo l'addio di roger)
alla fine meglio così
barrett non poteva andare più avanti e con più calma ha dato alla luce 2 album solisti memorabili
i floyd hanno acquisito un chitarrista eccezionale,tale david gilmour,che ha con i suoi assoli (e non solo) ha dato un contributo fondamentale alla caratterizzazione del "floyd sound"
"floyd sound",appunto..perchè i PF non li puoi categorizare in un determinato genere...
i migliori floyd comunque, a detta di tutti i membri della band è stata l'unione dell'arte compositiva (questa più di waters,che scrisse testi magnifici) e di quella puramente musicale (gilmour)
testi+musica quindi ma non solo...i PF non sono mai stati banali...ogni canzone ha un significato intrinseco...
i pink ti possono far volare con la fantasia sulle nuvole (piper),tra le stelle (ASOS,TDSOTM),ti possono fare riflesttere (the wall,animals),ti possono far commuovere (the final cut,WYWH) o semplicemente,far ascoltare buona musica!
comunque nessuna preferenza...mia band preferita PF e KG al 50 e 50!!!! Razz
avatar
moonchild

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 07.03.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Mer Mar 26, 2008 9:37 pm

complimenti moonchild, bellissime parole sulle quali concordo pienamente.
I miei floyd preferiti dal punto di vista "live", sono quelli pre-dark side

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  moonchild il Mer Mar 26, 2008 10:46 pm

già proprio oggi pomeriggio ho acquistato il dvd del celeberrimo "live at pompeii",davvero fantastico,questa pompei vuota con solo i tecnici e i floyd a suonare...è stato rilasciato dopo meddle,quindi 1972...ci sono solo abbozzi di us and them e brain damage che poi faranno parte di TDSOTM....da sottolinare la presenza della canzone dell'omonimo album "a saucerful of secrets",un'esibizione incredibile...

ma per periodo pre-dark intendi anche quello barrettiano?
p.s per chi non ne fosse a conoscenza,i live di barrett erano caratterizzati da
-spazi non molto ampi (come l'UFO CLUB),per sfavorire la dispersione del suono
-spettacolo di luci caratterizzati da inchiostro che esposto alle lampade,riscaldandosi,provocava immagini psichedeliche sulla parete
-(se non sbaglio) abbozzo di una prima quadrifonia,per essere totalmente AVVOLTI dalla musica

questo video ne è un palese esempio
http://www.youtube.com/watch?v=6M-UtlpvBWk&NR=1
avatar
moonchild

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 07.03.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Mer Mar 26, 2008 11:08 pm

il periodo pre dark side al quale mi riferisco è quello dal 69 al 72, eclipse tour compreso
Il periodo con Syd mi piace meno.
Nel periodo 69-72 troviamo i floyd più speriemntali e, se vogliamo, più vicini certi kc

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Gio Mar 27, 2008 4:52 pm

diciamo che amo particolarmente le verisoni live di brani come Echoes, careful, cymbaline ecc ecc

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  White Ashes il Lun Mar 31, 2008 3:35 pm

-(se non sbaglio) abbozzo di una prima quadrifonia,per essere totalmente AVVOLTI dalla musica

C' era sì...e nemmeno un primo abbozzo, ma era una sperimentazione già quasi completata.
Gli stessi floyd superarono quel modello almeno altre due volte: nel 1974, tour di wish you were here, in cui usufruirono di un modello sonoro avanzatissimo e contraddistinto da un coinvolgimento sonoro totale, denominato Azimuth Coordinator.
E poi nel 1982, con The Final Cut, in cui sperimentarono la tecnica dell' OLOFONIA, un metodo di diffusione sonora molto molto complessa (che lo stesso waters riprenderà per il suo primo solista "The Pros And Cons Of Hitch Hikin'"), inventata da un italiano di cui mi sfugge il nome. Praticamente la musica si forma tenendo conto delle proporzioni del cranio umano e attraverso l' ascolto in cuffia l' effetto risulta spiazzante: Il missile di "Get Off Your Filthy Hands From My Desert" sembra pratire davanti, passar sopra la testa dell' ascoltatore ed esplodere dietro.
avatar
White Ashes

Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 18.02.08
Età : 26
Località : Parma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Lun Mar 31, 2008 3:57 pm

certamente vero, ma l'Azimuth Coordinator fu usato sin dal 1969 durante i concerti di The Man & The Journey Wink

ps: è stato un piacere averti conosciuto di persona!! Very Happy Wink

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  White Ashes il Mar Apr 01, 2008 1:32 pm

veramente? confused
Devo rileggermi lo Shaffner allora...Sai cosa? forse mi sono confuso con la serie di bootleg intitolata appunto "Azimuth Coordinator" che partono appunto dai concerti del 75 XD
Chiedo scusa per la gaffe.

p.s. Anche a me ha fatto molto piacere
"Questo è Floydman"
"ah piacere...Heart Of The Sun"
"Ma sbaglio o sei anche Starless?"
"sì"
"ah ok, piacere, White Ashes"
XD
avatar
White Ashes

Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 18.02.08
Età : 26
Località : Parma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Mar Apr 01, 2008 2:44 pm

Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  moonchild il Sab Apr 05, 2008 1:04 pm

White Ashes ha scritto:
"Questo è Floydman"
"ah piacere...Heart Of The Sun"
"Ma sbaglio o sei anche Starless?"
"sì"
"ah ok, piacere, White Ashes"
XD

era ovvio che starless doveva venire dal topic dei floyd "king crimson topic"
io comunque ogni tanto bazzico anche lì...il nick è CHAPTER 24
avatar
moonchild

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 07.03.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Sab Apr 05, 2008 2:26 pm

Very Happy Very Happy

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Nigel il Mer Gen 28, 2009 1:58 pm

Qualcuno di voi conosce gli album solisti di Waters, Wright e Gilmour?
Io non li ho mai ascoltati per via dei giudizi molto negativi che ho letto in varie recensioni e in alcune biografie del gruppo (l'unica eccezione è l'ultimo di Gilmour, accolto abbastanza bene dalla critica).
In particolare, mi incuriosisce The Pro And Cons Of Hitch-Hiking di Waters, che vanta una delle copertine più brutte della storia dell'umanità. Quello che mi incuriosisce è il fatto che pare Waters l'abbia scritto contemporaneamente a The Wall, e pare anche che l'abbia proposto agli altri componenti del gruppo insieme allo stesso The Wall, chiedendo loro di decidere quale dei due registrare come album dei Pink Floyd. Per fortuna hanno scelto The Wall, perchè i giudizi su The Pro And Cons sono unanimemente negativi (e poi ve l'immaginate un album dei Floyd con quella copertina alien).
Ma io mi domando: come fa uno a scrivere un'opera così ispirata come The Wall e, nello stesso periodo, una come The Pro And Cons? Forse è stato decisivo l'apporto degli altri musicisti ai due album (in positivo e in negativo), oppure Waters viveva una fase di schizofrenia creativa?
Voi cosa ne pensate di questo disco?
E degli altri album solisti di Waters, Wright e Gilmour?
Ah, dimenticavo Mason! Anche lui mi pare abbia pubblicato dei dischi da solista. Li conoscete?

P.S. Non nomino i dischi solisti di Barrett perchè li conosco a menadito e sono fra i miei preferiti in assoluto.
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Mer Gen 28, 2009 6:27 pm

premetto che nessun album di un solista dei floyd raggiunge mai il livello di un album di gruppo, neanche lontanamente.
Ognuno, in questi album, evidenzia i suoi pregi e i suoi difetti e tutto ciò rende alcuni dischi carenti in qualcosa.
In waters si evidenzia l'incapacità di fare a meno degli altri tre, in Gilmour l'incapacità di scrivere testi all'altezza di quelli di Waters ecc ecc

Detto questo, conosco molto bene i floyd e anche gli album solisti dei vari componenti.
Pros and cons, pur essendo stato scritto, come hai detto giustamente, ai tempi di the wall, non è niente di che, lo considero un album forse neanche sufficiente neanche lontanamente all'altezza di The Wall.
Il disco si svolge lungo una trama senz'altro non banale, Waters non ne ha mai fatti di testi banali, neanche in questa occasione, però al livello musicale è decisamente carente e palloso.
Si tratta della riproposizione assidua del solito tema musicale che appare in molti brani, troppi brani, tant'è che il disco alla fine diventa monotono, prolisso e noiso, senza alcun particolare di rilievo.
Il tutto è arricchito dalla chitarra di Eric Clapton che lo rende più accettabile, ma non oso pensare che sarebbe stato quel disco se fosse mancato un chitarrista di spessore come lui.
Questo disco è la dimostrazione di quanto Gilmour, Wright e Mason fossero determinanti per la buona riuscita di un prodotto targato Pink Floyd.
Waters, in accordo con gli altri, decise di farselo da se quel disco, ma si sente, a mio avviso, che manca di tutti quei ritocchi, smussature e revisioni che solo gli altri erano in grado di fornire per "far amare" il prodotto al pubblico.
Senza di loro Waters non riesce a dare al disco il giusto equilibrio tra testi e musica, tra brani "riempitivo" e brani più importanti.
Insomma, il mio giudizio non è positivo, però non escludo che possa piacerti, infatti a qualche floydiano (watersiano) piace anche quello Very Happy

Parlando dei lavori solisti degli altri, ti dico subito di lasciar perdere i lavori di Mason, lui c'è solo per facciata ma in realtà di suo c'è ben poco.

Interessanti sono i lavori di Wright.
Il suo Wet Dream è testimone di quanto egli potesse dare ai floyd in quel momento (fine anni 70) ma che non ha potuto fornire.
Non che ci siano brani eccezionali e che il disco sia stupendo, ma ci sono buoni spunti e buoni momenti musicali in chiave più jazzisitca che fanno capire molte cose.

Il più recente Broken China è a mio avviso uno dei migliori album solisti dei componenti dei floyd.
Fatto con gli scarti di The Division Bell scritti da Wright, è il più sperimentale e strumentale che sia mai stato composto da un solista floyd, questo te lo consiglio, ascoltalo.

Per quanto riguarda gli album solisti di Gilmour ti dico che il primo, dal semplice titolo di David Gilmour, è un disco apprezzabile che testimonia quanto ci sia di Gilmour nei floyd.
Si tratta di un rock più semplice e spartano, chitarre distorte, molto spazio ad assoli e parti strumentali, buoni spunti, da apprezzare, un album volutamente più semplice e immediato.
Il successivo e ottantiano "about Face" presenta anch'esso dei buoni spunti, buone melodie, ma risente un po del sound degli anni 80 in cui è stato prodotto e qualche brano non è proprio all'altezza, ci sono però dei brani direi notevoli come Murder.
Tieni presente però, che rispetto ai floyd, si tratta di un qualcosa di molto più commerciale, il marchio del sound è decisamente quello floydiano ma permangono, però le differenze che ti ho detto, e, inoltre, gilmour, non è una forza nei testi, ma questo lo si sa.
On An Island lo conosci, quindi non ti dico niente, ma ti consiglio vivamente il dvd del concerto acustico del 2002 dove David ripresenta i brani floyd in versione acustica, appunto.
Ti consiglio anche il DVD Remeber That Night e il cd live in Gdansk, (live del tour di on an island con numerosi brani dei floyd eseguiti in maniera impeccabile, vedasi versione di Echoes da brividi!!!!)

Parlando di Roger Waters ti dico che dopo The Pros, che già ti ho recensito, ha pubblicato Radio Kaos, anch'esso con testi mai banali ma musicalmente pessimo, quello si, fortemente influenzato da sonorità '80.
Il successivo Amused To Death è senza dubbio il migliore di Waters, album con il quale egli cerca di tornare a un sound più floydiano.
Il disco contiene ottimi brani, altri di poco conto e superflui, ma nell'insieme il disco è di valore nonostante sia anch'esso privo degli equilibri che solo la collaborazione con gli altri tre membri dei floyd era in grado di fornire.

Concludendo ti consiglio più di altri i seguenti titoli:

David Gilmour - David Gilmour

David Gilmour - Remeber That Night DVD o il CD live in Gdanks che contiene anche delle parti video.

Richard Wright - Wet Dream

Richard Wright - Broken China

Roger Waters - Amused To Death

Rgoer Waters - In The Flesh (Live, prima parte e parte della seconda dedicata ai brani dei Floyd)

spero di esserti stato utile

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  moonchild il Mer Gen 28, 2009 7:54 pm

Nigel ha scritto:
In particolare, mi incuriosisce The Pro And Cons Of Hitch-Hiking di Waters, che vanta una delle copertine più brutte della storia dell'umanità. Quello che mi incuriosisce è il fatto che pare Waters l'abbia scritto contemporaneamente a The Wall, e pare anche che l'abbia proposto agli altri componenti del gruppo insieme allo stesso The Wall, chiedendo loro di decidere quale dei due registrare come album dei Pink Floyd. Per fortuna hanno scelto The Wall, perchè i giudizi su The Pro And Cons sono unanimemente negativi (e poi ve l'immaginate un album dei Floyd con quella copertina alien).
Ma io mi domando: come fa uno a scrivere un'opera così ispirata come The Wall e, nello stesso periodo, una come The Pro And Cons? Forse è stato decisivo l'apporto degli altri musicisti ai due album (in positivo e in negativo), oppure Waters viveva una fase di schizofrenia creativa?
.

alla fine del '79 Waters e i pink floyd si sono ritrovati con moltissimo materiale, quasi tutto scritto dal bassista..The Wall pur essendo un concpet per quanto riguarda la registrazione non rispecchia l'ordine e l'ispirazione dell'album... Basti pensare alle differenze del disco in studio con l'edizione del film e del live (canzoni come "what shall we do now" "when the tiger broke free" o differenti versioni delle stesse canzoni)... il materiale non incluso in "The Wall" nell'81 andò a finire per la gran parte in "The Final Cut" che, pur considerandolo un buon album, non è certamente al livello del muro...quindi The Pro And Cons mi sembra un ulteriore scarto dopo "The Final Cut" .... per quanto riguarda la musica si sapeva che waters era più legato ai testi e gilmour alla parte strumentale...Se nel '79-81 Waters faceva il tiranno e privilegiava i testi, figurati da solista!!!

(in my humble opinion!) Surprised
avatar
moonchild

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 07.03.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Nigel il Gio Gen 29, 2009 12:27 pm

Starless ha scritto:
Waters, in accordo con gli altri, decise di farselo da se quel disco, ma si sente, a mio avviso, che manca di tutti quei ritocchi, smussature e revisioni che solo gli altri erano in grado di fornire per "far amare" il prodotto al pubblico.
Senza di loro Waters non riesce a dare al disco il giusto equilibrio tra testi e musica, tra brani "riempitivo" e brani più importanti.
Insomma, il mio giudizio non è positivo, però non escludo che possa piacerti, infatti a qualche floydiano (watersiano) piace anche quello Very Happy

Grazie mille per le dettagliate informazioni! Very Happy
Be', non posso proprio definirmi un watersiano, per cui mi sa che seguo il tuo consiglio e accantono 'sto disco senza ascoltarlo.
Non sono neanche un gilmouriano, se è per questo (so che molti fan del gruppo si schierano in queste due categorie, anche alcuni miei amici).
Diciamo che, per i miei gusti, i Floyd hanno dato il meglio quando ogni componente ha potuto contribuire dal punto di vista creativo (direi fino a Wish You Were Here compreso, ma forse anche a Animals). Dopo, Waters è diventato un po' troppo predominante, e con lui l'aspetto concettuale. Intendiamoci, a me The Wall piace molto, lo ritengo un capolavoro nel suo genere, però credo che con quel disco i Pink Floyd abbiano virato verso un rock più convenzionale, perdendo in parte la loro cifra stilistica, anche perchè Wright era stato relegato (o si era auto-relegato) ad un ruolo di semplice session man.
Proprio per questo, fra i dischi di cui parli, mi incuriosisce soprattutto Wet Dream di Wright. Penso che ascolterò anche Broken China, dato che Wearing The Inside Out è uno dei brani che preferisco di The Division Bell.
Di Gilmour possiedo solo il DVD del 2002, che mi piace molto (soprattutto Shine On in versione semi-acustica e Confortably Numb in duetto con Wyatt).
Di On an Island ho letto le recensioni, ma ancora non l'ho comprato.
Me lo consigli?
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Nigel il Gio Gen 29, 2009 12:38 pm

moonchild ha scritto: .... per quanto riguarda la musica si sapeva che waters era più legato ai testi e gilmour alla parte strumentale...Se nel '79-81 Waters faceva il tiranno e privilegiava i testi, figurati da solista!!!

Sì, in effetti credo che Waters, da un certo punto in poi, abbia dato troppa importanza ai testi, a volte anche a scapito della musica. Ho addirittura letto che, durante le session di registrazione di Wish You Were Here, voleva accorciare di molto l'introduzione strumentale di Shine On, perchè a suo dire metteva in ombra la parte cantata! Pare che abbia anche insistito parecchio! Shocked
Per fortuna gli altri gliel'hanno impedito!!! Smile
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Gio Gen 29, 2009 1:25 pm

Nigel ha scritto:
moonchild ha scritto: .... per quanto riguarda la musica si sapeva che waters era più legato ai testi e gilmour alla parte strumentale...Se nel '79-81 Waters faceva il tiranno e privilegiava i testi, figurati da solista!!!

Sì, in effetti credo che Waters, da un certo punto in poi, abbia dato troppa importanza ai testi, a volte anche a scapito della musica. Ho addirittura letto che, durante le session di registrazione di Wish You Were Here, voleva accorciare di molto l'introduzione strumentale di Shine On, perchè a suo dire metteva in ombra la parte cantata! Pare che abbia anche insistito parecchio! Shocked
Per fortuna gli altri gliel'hanno impedito!!! Smile
concordo pienamente con te su the wall e sullo stile andato perduto con quel disco a discapito della concettualità.
Si, On An Island te lo consiglio, a me piace, ma è stato oggetto di critiche perchè ritenuto da alcuni troppo sdolcinato o sentimentale, sia nei testi che nella musica.
A me piace discretamente, posso dirti che live è molto meglio, quindi se devo consigliarti qualcosa ti consiglio il DVD remember that night, scaletta:


prima parte:

01. SPEAK TO ME
02. BREATHE
03. TIME
04. BREATHE (Reprise)

on an island:
05. CASTELLORIZON
06. ON AN ISLAND con Crosby e Nash
07. THE BLUE con Crosby e Nash
08. RED SKY AT NIGHT
09. THIS HEAVEN
10. THEN I CLOSE MY EYES con Robert Wyatt
11. SMILE
12. TAKE A BREATH
13. POCKETFUL OF STONES
14. WHERE WE START


seconda parte
15. SHINE ON YOU CRAZY DIAMOND con Crosby e Nash
16. FAT OLD SUN
17. COMING BACK TO LIFE
18. HIGH HOPES
19. ECHOES (strepitosa)
20. WISH YOU WERE HERE
21. FIND THE COST FOR FREEDOM (con e di Crosby e Nash)
22. ARNOLD LAYNE con David Bowie
23. COMFORTABLY NUMB con David Bowie


extra sempre da quei concerti:

- WOT'S... UH THE DEAL (pezzo dall'album obscured by clouds 1972)
- DOMINOES (di barrett)
- WEARING THE INSIDE OUT
- ARNOLD LAYNE (con Wright alla voce)
- COMFORTABLY NUMB

http://www.pink-floyd.it/cover/dvdgilmour/Gilmour_RTN.htm

oppure se vuoi spendere meno ti consiglio il doppio cd audio live "live in gdansk":

TRACKLIST:
CD 1:
“Speak to me”
“Breathe”
“Time”
“Breathe (reprise)”
“Castellorizon”
“On an island”
“The blue”
“Red sky at night”
“This heaven”
“Then I close my eyes”
“Smile”
“Take a breath”
“A pocketful of stones”
“Where we start”

CD 2:
“Shine on you crazy diamond” (intro con i bicchieri di vino)
“Astronomy domine”
“Fat old sun”
“High hopes”
“Echoes”
“Wish you were here”
“A great day for freedom”
“Comfortably numb”

anch'esso con una marea di extra, video e audio

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Nigel il Gio Gen 29, 2009 1:57 pm

Credo proprio che prenderò il DVD Remember That Night, la scaletta è strepitosa: Echoes è forse il mio pezzo preferito dei Floyd, Fat Old Sun mi piace tantissimo e Arnold Layne e Dominoes sono fra i brani più belli scritti da Barrett.
Mi fa molto piacere, inoltre, che ci sia Wot's... Uh The Deal, che è sempre stato il mio pezzo favorito di Obscured By Clouds.
Anche gli ospiti sono di altissimo livello, mi incuriosisce molto sentire il loro contributo.
Peccato solo che manchi Astronomy Domine, che vedo presente nel doppio CD audio.
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Gio Gen 29, 2009 2:14 pm

c'è anche quella, la trovi nel secondo dvd come extra.
si tratta di un video,
ABBEY ROAD SESSION ASTRONOMY DOMINE dove c'è anche la parte finale di echoes in versione acustica

ps: curiosità, il dvd remeber that night a tratto da tredate nel maggio 2006 a londra, alla royal albert hall, precisamente il 29/30/31.
Io sono stato al concerto del 29 Very Happy Very Happy e mi sono visto pure le prove con Bowie Very Happy Very Happy

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Nigel il Gio Gen 29, 2009 2:24 pm

Starless ha scritto:c'è anche quella, la trovi nel secondo dvd come extra.
si tratta di un video,
ABBEY ROAD SESSION ASTRONOMY DOMINE dove c'è anche la parte finale di echoes in versione acustica
Ah be', perfetto allora

Starless ha scritto:ps: curiosità, il dvd remeber that night a tratto da tredate nel maggio 2006 a londra, alla royal albert hall, precisamente il 29/30/31.
Io sono stato al concerto del 29 Very Happy Very Happy e mi sono visto pure le prove con Bowie Very Happy Very Happy
Beato te, ma come hai fatto a entrare alle prove? Very Happy
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Gio Gen 29, 2009 2:33 pm

gli ingesi non possono fare a meno della birra Very Happy e l'attesa per un concerto comporta un'astinenza esagerata Very Happy
Allora, nell'attesa fuori dalla Royal Albert Hall, hanno aperto le porte nel pomeriggio per permettere alla gente di entrare nel bar interno.
Io sono entrato, tutti da una parte a corsa a bere birra, io e il mio amico dalla parte opposta da dove si accedeva al teatro, uno della sorveglianza ci ha fermato ma poi gli è squillato il telefono e si è infilato in un altra stanza, allora siamo passati avanti e abbiamo visto le prove di fianco al palco. Very Happy
che fortuna è? Very Happy Very Happy

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Nigel il Gio Gen 29, 2009 2:40 pm

Certo, ma è anche la conferma del famoso detto "la fortuna aiuta gli audaci". Very Happy Very Happy
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Starless il Gio Gen 29, 2009 2:43 pm

non c'è dubbio.
Comunque, gran concerto senza dubbio, la royal poi da quel qualcosa in più al tutto.
Sembra grandissima ma in realtà è molto raccolta, intima, si vede benissimo da qualsiasi posizione.
Mi immagino un concerto dei KC in quel posto.

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum