Van der Graaf / Peter Hammill

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Nigel il Gio Ott 23, 2008 5:51 pm

Ciao a tutti, apro questo topic per parlare un po' della musica dei Van der Graaf Generator e di Peter Hammill.
Io sto attraversando un periodo di vero fanatismo per questo gruppo (dopo averlo sempre colpevolmente trascurato) e vorrei sapere cosa ne pensate voi.
Riguardo a Hammill, ho iniziato ad esplorare la sua vastissima discografia solista e mi piacerebbe avere qualche dritta sui dischi a vostro parere più significativi.

P.S.: invidio molto Starless che ha avuto la fortuna di vederli a Rosignano; Very Happy
vi segnalo anche un link a cui potete vedere in streaming un loro concerto dall'ultimo tour: http://www.vandergraafgenerator.co.uk/vdgg_amsterdam140407.htm
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Starless il Gio Ott 30, 2008 11:20 am

il concerto al quale ho assistito fu decisamente bello
a dir la verità non conosco troppo questo gruppo, ma lo spettacolo fu davvero ottimo.
Alcuni pezzi, anche quelli del nuovo disco profumano di anni 70.
Mi sorprese il fatto che non c'era un bassista e il basso lo faceva il tastierista.
Mica facile!!

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Nigel il Gio Ott 30, 2008 3:06 pm

In genere, i loro album migliori vengono considerati The Least We Can Do, H To HE e Pawn Hearts.
Sono dischi veramente straordinari, che però richiedono un ascolto approfondito, perchè lo stile dei Van der Graaf è molto particolare e va assimilato, altrimenti si rischia di trovarlo sgradevole (io, dopo alcuni ascolti superficiali, li ho trascurati per anni).
Il mio dico preferito, comunque, è il successivo Godbluff, con cui hanno reso più asciutto ed "oscuro" il loro sound.
Devo ancora acquistare, inoltre, Still Life, che pare sia un altro capolavoro al livello di Godbluff.
Insomma, ve li straconsiglio vivissimamente!!! bounce bom
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Nigel il Gio Ott 30, 2008 3:13 pm

Starless ha scritto:
Mi sorprese il fatto che non c'era un bassista e il basso lo faceva il tastierista.
Mica facile!!
Sì, i Van der Graaf hanno avuto un bassista solo in pochi album, mentre nella maggior parte dei casi la linea del basso è stata suonata con la pedaliera dell'organo dal grande Hugh Banton, che è un musicista di scuola classica (pensa che come solista ha inciso le Variazioni Goldberg di Bach, mica robetta!).
Purtroppo, prima dell'ultimo disco è uscito dal gruppo l'immenso David Jackson, i cui fiati (sax e flauto) tanto hanno contribuito a creare le atmosfere dei loro dischi migliori.
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  moonchild il Gio Ott 30, 2008 4:25 pm

Pawn Hearts:miglior disco di tutti i tempi
Non mi metto a recensirlo proprio perchè parlare di questo disco è impossibile, tanto è immenso...è trascendente, circondato da un aurea divina...
Ha superato nella mia speciale classifica addirittura "The Wall" dei PF Very Happy
Wink
avatar
moonchild

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 07.03.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Nigel il Gio Ott 30, 2008 4:52 pm

moonchild ha scritto:Pawn Hearts:miglior disco di tutti i tempi
Non mi metto a recensirlo proprio perchè parlare di questo disco è impossibile, tanto è immenso...è trascendente, circondato da un aurea divina...
Ha superato nella mia speciale classifica addirittura "The Wall" dei PF Very Happy
Wink
Wow, addirittura il migliore di tutti i tempi!!! Very Happy
Anche per me, comunque, è un disco superbo.
Lemmings e Man-Erg sono assolute, in effetti è difficile parlare delle emozioni che trasmettono.
Forse mi piace un po' meno A Plague of Lighthouse Keepers, che alterna momenti ottimi (come Eyewitness e Presence of the Night) ad altri che mi convincono meno (soprattutto il finale). Ma il mio giudizio su questo pezzo è ancora in fieri; devo ascoltarlo un altro po' per dare un parere definitivo.
Tra l'altro, in questo album suona il nostro Fripp (era sempre in mezzo), che compare anche nella splendida The Emperor in his War Room su H to HE.
Hammill ha ricambiato il favore cantando il pezzo Disengage su Exposure: una prestazione vocale veramente da urlo (in tutti i sensi, ascoltare per credere!!). affraid
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Starless il Gio Ott 30, 2008 6:22 pm

Nigel ha scritto:..............lo stile dei Van der Graaf è molto particolare e va assimilato, altrimenti si rischia di trovarlo sgradevole (io, dopo alcuni ascolti superficiali, li ho trascurati per anni).............
capitato anche a me, è così Very Happy

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  alberto il Ven Nov 14, 2008 5:02 pm

Come Hammill solista tutta la produzione fino a Skin è di altissimo livello anche se solo i primi lavori sono inquadrabili in un ottica progressive
avatar
alberto

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 16.07.08
Età : 34

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Starless il Sab Nov 15, 2008 3:26 pm

mah, la definizione di progressive è talmente vaga e interpretabile.....................per me i VDGG lo sono pienamente dall'inizio alla fine

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  alberto il Sab Nov 15, 2008 5:31 pm

Certo, ma molti album di Hammill no...seppur capolavori.
avatar
alberto

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 16.07.08
Età : 34

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Nigel il Mar Nov 18, 2008 1:14 pm

Magico Hammill... per il momento mi sono procurato Chameleon in the Shadow of the Night, The Silent Corner and the Empty Stage e A Black Box.
Chameleon e Silent Corner mi piacciono moltissimo, in particolare il primo.
Devo anche dire che i pezzi che mi hanno colpito di più sono quelli che si discostano maggiormente dallo stile Van der Graaf, cioè quelli più intimisti e cantautoriali, come German Overalls, In the End e Easy to Slip Away.
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Nigel il Mer Dic 03, 2008 6:37 pm

Nigel ha scritto:Devo ancora acquistare, inoltre, Still Life, che pare sia un altro capolavoro al livello di Godbluff.
Confermo, ho comprato Still Life e, dopo numerosi ascolti, posso dire che mi piace almeno quanto Godbluff, se non di più.
Io ho sempre avuto un'unica grande passione in ambito prog, un gruppo che ho sempre considerato di gran lunga superiore a tutti gli altri: i King Crimson.
Beh, adesso ne ho due: King Crimson e Van der Graaf Generator. Exclamation
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Starless il Mer Dic 03, 2008 8:48 pm

è strano il destino di alcuni gruppi.
Pensa che quelli che erano straconosciuti nei 70 adesso sono gruppi per pochi.
Certo, ci sono delle eccezioni ma in linea generale è così
Quando ho visto il concerto dei VDGG a rosingano pensavo: ".............ma un gruppo del genere deve suonare in un piccolo teatro di un paesetto che conoscono in pochi?"
Purtroppo oggi è tutto legato al businness e alle vendite e non alla qualità della musica.
Dobbiamo adeguarci

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Nigel il Gio Dic 04, 2008 11:54 am

In effetti, gli anni '70 furono un periodo d'oro per la musica, in cui l'alta qualità non era un fenomeno di nicchia, ma veniva apprezzata dal pubblico di massa.
Ho letto addirittura che Pawn Hearts è stato al primo posto delle classifiche in Italia per tre mesi!!! Shocked
Cioè, adesso in cima alle classifiche ci stanno la Pausini e Gigi D'Alessio... Neutral
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Starless il Gio Dic 04, 2008 12:13 pm

purtroppo è così
l'unico vantaggio è che ce li godiamo più da vicino questi gruppi, c'è meno casino ai concerti dove il pubblico è sempre selezionato e di un certo tipo

_________________
.......synchronized in sharp focus, tuned with space and time........
avatar
Starless
Admin

Messaggi : 609
Data d'iscrizione : 12.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://kingcrimson.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  EruditeEyes il Mar Dic 09, 2008 3:00 pm

Mi racconta mia sorella che all'inizio della carriera vennero a Siena a suonare in un piccolo palazzetto (per dirvi che adesso non è omologato per la serie B di basket...) per la festa del Lieco Classico che frequentava lei Shocked Shocked Shocked
fra l'altro lì hanno suonato anche i Genesis dopo "From Genesis to rivelation"...

io dei Van der Graaf ho solo "H to He..." (e ci misi parecchio a capire il senso del titolo...e la copertina...) ma preso da pochi anni in quanto i dischi li ascoltavo da un mio amico che li aveva tutti, ma non all'eopoca non li amavo moltissimo. Mi avete fatto venire la voglia di riprendermi qualcosa..."pawn hearts"? (accidenti son tornato adesso da Parigi carico di cd e potevo pensarci prima...).
avatar
EruditeEyes

Messaggi : 70
Data d'iscrizione : 19.11.08
Località : Siena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Nigel il Mar Dic 09, 2008 5:01 pm

Pawn Hearts è da molti considerato il loro disco migliore, quindi se prendi quello vai sul sicuro.
Comunque, a mio avviso, tutti gli album da The Least We Can Do a Still Life sono veri e propri capolavori (The Least We Can Do, H to HE, Pawn Hearts, Godbluff, Still Life).
Personalmente, i dischi che preferisco sono Godbluff e Still Life, ma è un giudizio molto personale, che non riguarda la qualità delle opere (sempre altissima, anche dopo Still Life).
Ad ogni modo, Pawn Hearts è un disco che inizialmente può risultare un po' ostico, per via degli arrangiamenti a tratti molto dissonanti di Banton e Jaxon, oltre che per il cantato di Hammill che passa continuamente attraverso stati d'animo completamente diversi: angoscia, ferocia, straniamento, lirismo, eccetera (vedi ad esempio la splendida Lemmings che apre il disco).
Ma comunque, abbi fiducia: quelli che all'inizio possono sembrare passaggi un po' sgradevoli, forzati o fini a sè stessi, dopo qualche ascolto si riveleranno assolutamente necessari e armoniosamente integrati fra loro, in un impasto sonoro assolutamente perfetto.
Se vuoi andare sul sicuro, ad ogni modo, inizia con The Least We Can Do: impossibile non amare Darkness e Refugees dal primissimo ascolto! Very Happy
avatar
Nigel

Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 30.05.08
Età : 44
Località : Roma (originario di Parma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Zarathustra il Dom Dic 28, 2008 6:00 pm

Nigel ha scritto:In effetti, gli anni '70 furono un periodo d'oro per la musica, in cui l'alta qualità non era un fenomeno di nicchia, ma veniva apprezzata dal pubblico di massa.
Ho letto addirittura che Pawn Hearts è stato al primo posto delle classifiche in Italia per tre mesi!!! Shocked
Cioè, adesso in cima alle classifiche ci stanno la Pausini e Gigi D'Alessio... Neutral

che tristessa Sad io conosco solo pawn hearts e l'ho apprezzato subito ma devo ammettere che è molto impegnativo come disco, non di facile ascolto ma splendido. Sono anni che ho in mente di procurarmi qualche altro lavoro dei VDGG ma mii dimenticooo.

Zarathustra

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 05.12.08
Età : 32
Località : Macerata/Catania

Vedi il profilo dell'utente http://www.flickr.com/photos/missantropa/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  moonchild il Mer Dic 31, 2008 4:22 pm

EruditeEyes ha scritto:
"H to He..." (e ci misi parecchio a capire il senso del titolo

parlo bene l'inglese ma il senso del titolo non l'ho capito ancora!!!

gran bell'album.. ma nessuno è all'altezza di pawn hearts! Cool
avatar
moonchild

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 07.03.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Van der Graaf / Peter Hammill

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum